Cerca

Premio Internazionale di Critica Cinematografica Vito Attolini 2020: i vincitori



IL PREMIO VITO ATTOLINI 2020


Si è conclusa la I edizione del Premio Internazionale di Critica Cinematografica Vito Attolini nell’ambito del Festival Conversazioni – La letteratura è di scena, promosso dall’Associazione culturale Felici Molti e dalla testata online Polytropon Magazine, in collaborazione e con il sostegno di Apulia Film Commission, della Regione Puglia e della Mediateca Regionale Pugliese e con il patrocinio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI).

Il Premio nasce dalla volontà di Irene Gianeselli (critico cinematografico del SNCCI, giornalista per Polytropon Magazine) di tenere viva la memoria di un maestro della critica cinematografica qual è Vito Attolini (Bari, 20 dicembre 1931 – 11 dicembre 2017), storico del Cinema, decano del SNCCI, giornalista pubblicista e docente dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

La Giuria è composta da docenti dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, critici e giornalisti del SNCCI, amici e colleghi di Vito Attolini. Poiché il Premio nasce con la specifica vocazione di accrescere lo scambio generazionale e di valorizzare e confermare la presenza della scuola barese di critica cinematografica, letteraria e teatrale, saranno le voci storiche a premiare gli elaborati più originali e pertinenti rispetto ai temi proposti e alle tecniche di scrittura. Gli elaborati sono stati forniti ai membri della Giuria in forma anonima. Presidente della Giuria è Mariolina Mazzoni Attolini che offre la borsa di studio di € 300 ripartita in tre premi da € 100 ciascuno. I giurati sono (in stretto ordine alfabetico): Giandomenico Amendola, Gianni Attolini Raffaele Cavalluzzi, Pasquale Guaragnella, Oscar Iarussi, Egidio Pani.


«Sono molto grata a tutte le giovani e i giovani che hanno partecipato alla I Edizione del Premio Internazionale di Critica Cinematografica dedicato a Vito Attolini. Tutti i contributi in concorso mi sono sembrati meritevoli, il livello dei saggi e delle recensioni è stato molto alto. Sono davvero felice che le proposte fossero tutte in linea con i temi e le sezioni del bando e, soprattutto, che rappresentino e dimostrino il forte legame con il lavoro di ricerca di Vito Attolini. Vito è sempre stato un riferimento per i giovani, non si è mai negato e ha sempre stimolato l’incontro e la condivisione, questo Premio dimostra che è ancora così» queste le parole di Mariolina Mazzoni Attolini, presidente della giuria e sostenitrice del Premio.


Dal 15 luglio sarà attivo il Bando della II Edizione del Premio che dal 2021 oltre alla categoria Under 35 prevederà la categoria Over 35.


LE VINCITRICI E IL VINCITORE


Chiara Bardella e Sara Perniola sono le vincitrici ex aequo della sezione saggio breve. Luigi Palma è il vincitore della sezione recensione. Il Primo Premio Assoluto non è stato assegnato.


Le vincitrici e il vincitore sono stati scelti tra candidati provenienti da tutte le Regioni d’Italia di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni. I testi premiati saranno pubblicati dalla testata online Polytropon Magazine (Felici Molti Editore), nella categoria Cinemà nei tempi e nei modi previsti dalla redazione in modo insindacabile e nella Digital Library della Mediateca Regionale Pugliese.



Chiara Bardella (2 agosto 1998) dall’Emilia Romagna vince la sezione saggio breve con l’elaborato “Il documentario di Cecilia Mangini e la collaborazione con Pier Paolo Pasolini” scegliendo il tema Documentario, documentari.

Chiara Bardella vive tra le province di Milano e Bergamo. Dal 2017 si stabilisce a Bologna dove si laurea al DAMS (Discipline di Arti, Musica e Spettacolo) con una tesi in Cinematografia Documentaria e Sperimentale. Prosegue gli studi di Magistrale al CITEM (Cinema, Televisione e Produzione Multimediale). Da sempre interessata alla scrittura e alle sue varie forme, ha diverse pubblicazioni in ambito poetico e ha partecipato a progetti di giornalismo partecipativo. Ha recentemente collaborato con la casa di produzione e distribuzione Elenfant Distribution - Sayonara Film per recensioni cinematografiche.



Sara Perniola (20 settembre 1992) dalla Puglia vince la sezione saggio breve con l’elaborato “Vito Attolini e Pier Paolo Pasolini: un desiderio di passato” scegliendo il tema La Storia nel Cinema.

La Laurea in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e quella in Italianistica, Culture letterarie europee e scienze linguistiche all’Università degli studi di Bologna “Alma Mater Studiorum” hanno permesso a Sara Perniola di dare spessore alla sua passione nei confronti della letteratura e di tutte le forme gravitanti attorno al mondo della cultura. Ha pubblicato diversi articoli di natura letteraria e culturale, un saggio inerente al senso del lavoro educativo presso l’Alma Mater Studiorum. Vive a Bologna dove si occupa di insegnamento e promozione culturale, e attualmente approfondisce i diritti umani e le migrazioni, le discriminazioni e l’equità di genere presso l’Ente di Cooperazione Internazionale per cui svolge il Servizio Civile.



Luigi Palma (15 luglio 1996) dalla Puglia vince la sezione con l’elaborato “Visioni emergenti: La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo” scegliendo il tema Visioni emergenti: il Cinema degli Anni 2000.

Luigi Palma ha conseguito nel 2020 la Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo all'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” con una tesi su Sergio Leone e lo «spaghetti western». È stato membro della Giuria Ufficiale Sezione Venezia Classici della 76^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. I suoi testi compaiono in numerose antologie, ha partecipato con successo ad alcuni tra i più prestigiosi concorsi nazionali di scrittura creativa per giovani e nel 2015 partecipa con una sua silloge all’antologia poetica “Marin” pubblicata da Aletti Editore. È il vincitore del Premio Cat 2019 per la sezione Miglior recensione categoria Tweet. Nel 2020 è stagista del Bif&st. Ha ideato e cura il format “I Cinenauti”, contenitore di informazione e curiosità sul mondo del Cinema e della TV, in onda su Radio Amicizia – InBlu.

LA PREMIAZIONE


L’evento di premiazione è previsto a settembre nell’ambito del Festival Conversazioni – La letteratura è di scena in Mediateca Regionale Pugliese o in Arena presso l’Apulia Film House. Le variazioni di programma sono dovute al perdurare dell'attuale situazione pandemica, l'evento sarà organizzato nella sicurezza di tutte e tutti secondo le norme e le direttive previste.


Written by #RedazioneFeliciMolti