Cerca
  • Felici Molti

L'attrice Valeria Cavalli presidente onoraria di Felici Molti

Il 5 luglio 2016 nasceva l'Associazione Felici Molti ad opera di Irene Gianeselli (giornalista e critico cinematografico del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani SNCCI). il Direttivo dell’Associazione, alla scadenza del mandato annuale, ha predisposto il rinnovo delle cariche sociali.


Anche la carica di Presidente onoraria egregiamente ricoperta da Iaia Forte e della quale ci ha graziosamente onorato in questi ultimi anni rientra nelle procedure previste dal nostro Statuto.

Abbiamo vissuto insieme anni intensi ma difficili: l’Associazione si è confrontata con le urgenze della situazione pandemica, ha adattato e rimodulato gli interventi di programmazione e le attività sul territorio, dimostrando capacità di resistenza e di progettazione, sempre con lo sguardo rivolto al futuro in una prospettiva di conoscenza e di sviluppo di modi e forme di partecipazione al dibattito culturale e alla formazione, promozione e condivisione della cultura, in qualunque sua espressione autentica ed eticamente fondata, con una attenzione particolare all’incontro e allo scambio fra generazioni.

Nel ringraziare sentitamente Iaia Forte, Presidente onoraria uscente, per la sua disponibilità e per l’adesione empatica che ha dimostrato nel condividere la vision e la mission accogliamo con grande gioia la colta e raffinata interprete del nostro cinema, l'attrice Valeria Cavalli, che da oggi ricoprirà la carica di Presidente onoria.



VALERIA CAVALLI è nata a Torino. Ha esordito accanto a Massimo Ranieri nella serie tv “All’ombra della Grande Quercia” di Alfredo Giannetti. Dopo la commedia “Giochi d'estate” di Burno Cortini e la serie tv “È Proibito Ballare” ideata da Pupi Avati e diretta da Fabrizio Costa, nel 1990 viene scelta da Giuseppe Tornatore per il ruolo di Tosca accanto a Marcello Mastroianni in “Stanno tutti bene”.
Nel 1993 vince la Grolla d’Oro come Migliore Attrice per “Mario, Maria e Mario” di Ettore Scola al Premio Saint-Vincent per il Cinema e presto sarà sul grande schermo col film di Francesca Archibugi “Colibrì”.
La sua poliedricità la porta a lavorare anche all’estero: è la protagonista femminile di “Blood and Dust” di Jim Goddard e di “Vivre Vite” di Stéphane Kappès, Roger Vadim la dirige in “Safari”, interpreta Asenath nell’adattamento televisivo del biblico “Joseph” diretta da Roger Young che vede nel cast Ben Kingsley e Martin Landau, recita al fianco di Mickey Rourke e Jean-Claude Van Damme nel film d’azione di Tsui Hark “Double Team”, è Dona Saint Denis ne “L’innocenza del peccato” di Claude Chabrol e Aconia Minor nell’ultima stagione della fortunatissima serie francese “Kaamelott”, poi Olivier Marchal la sceglie per interpretare Jeannette nel film “Les Lyonnais”; recentemente è stata scelta dalla rete Hallmark Channel per interpretare una bella storia d’amore nel film “Moriah’s Lighthouse”. In televisione l’abbiamo vista a fianco di John Voight in “Papa Giovanni Paolo II”, nei panni di Isabella Di Rottenburg nella miniserie “La Freccia Nera”, o ancora in quelli Elisabetta Sant’Andrea in “Zodiaco” di Eros Puglielli.
In autunno la vedremo sul piccolo schermo accanto a Michele Placido nei panni di Andreina Mondadori nella docu-fiction sul grande editore Arnoldo Mondadori e nel telefilm diretto da Maurizio Zaccaro “L’eroina di Brera”, dove incarna la madre di Fernanda Wittgens.